Analisi dei grafici forex. Come si legge un Grafico Forex


comparazione conti opzioni binarie

Supporto Come si legge un Grafico Forex I trader nel Forex hanno sviluppato parecchi metodi per individuare la direzione dei prezzi di un cambio.

Detto questo, tuttavia, è assolutamente importante che, qualsiasi sia il vostro specifico orientamento, impariate a leggere i grafici analisi dei grafici forex forex Per esempio, se il periodo è 1 giorno ciascun punto sul grafico rappresenta una intera giornata di trading; se si scegli 5 minuti ogni punto contiene i dati raccolti in 5 minuti. Using candlestick charts Il tipo di default dei grafici è quello detto a "candele". Questo tipo di grafico è usato molto frequentemente sul Forex.

analisi dei grafici forex

Se la chiusura della candela N è maggiore della apertura della candela N il corpo della candela è in blu. Se, al contrario, la chiusura della N è minore della apertura della N il corpo sarà rosso. Le candele analisi dei grafici forex rendono più facile vedere se il periodo di trading tende a salire o scendere.

analisi dei grafici forex

La trading station FXCM è dotata di oltre trenta degli indicatori più diffusi, già precaricati. Vi sono poi oltre indicatori tra i più diffusi o specialistici che si possono scaricare via web.

offerte di lavoro a domicilio catanzaro

Per caricarne uno è sufficiente creare un grafico, analisi dei grafici forex premendo il tasto destro scegliere "aggiungi un indicatore". Una "trendline" aiuta il trader a visualizzare la direzione in cui si muove il trend di regola le linee di trend rappresentano resistenze e supporti DINAMICI.

Le linee di trend sono disegnate con lo strumento "aggiungi linea".

Abitualmente le linee di trend si tracciano connettendo due o più massimi linea di resistenza dinamica o due o più minimi, linea di supporto dinamico. Di seguito diamo qualche esempio un supporto dinamico, una resistenza dinamica ed un "canale" tra supporto e resistenza: Up Trend.

La linea che unisce i massimi viene chiamata resistenza, mentre quella che unisce i minimi viene denominata supporto. Anche in questo caso vale sempre la regola di utilizzare almeno due minimi e due massimi per disegnare le rispettive trendline.